Press ESC to close

3 consigli infallibili per rimuovere il calcare dalla porta di vetro del tuo bagno e farla risplendere

Mantenere correttamente il tuo bagno può essere un compito arduo. Ceramiche, rubinetti o superfici in vetro richiedono una pulizia diversa dal resto della casa. Per eliminare le incrostazioni dal sopravasca o dalla porta in vetro del box doccia, vi sveliamo tre consigli infallibili per una pulizia veloce.

Con i batteri che si accumulano, il calcare e le incrostazioni nell’acqua, possono comparire tracce antiestetiche e ostinate sulle piastrelle del bagno o persino sulla superficie di vetro della vasca. Tanto più che una scarsa ventilazione può accentuare lo sviluppo di muffe nel tuo bagno.

L’acqua potabile contiene  calcare e minerali , che causano la comparsa di calcare in tutto il bagno. È quindi fondamentale pulirlo il prima possibile per evitare l’accumulo di umidità non appena compare.

Per fare questo, molte persone si rivolgono a prodotti per la pulizia commerciali, che sono  tossici . Molti di questi prodotti possono causare  mal di testa, irritare gli occhi o la gola  e altri problemi di salute, come discusso in questa  recensione .

È quindi preferibile dare la preferenza a prodotti per la pulizia ecologici, sani e rispettosi dell’ambiente. Per fare questo, ecco tre consigli di pulizia infallibili per sradicare il calcare dal tuo bagno.

1° consiglio: acqua e aceto bianco

Per preparare questo prodotto naturale, avrai bisogno di:

  • 250 ml di acqua
  • 250 ml di aceto bianco
  • Succo di un limone
  • Una spugna
  • Un vaporizzatore
  • Un vestito
  • giornale

Mescolare prima tutti gli ingredienti e versarli nel vaporizzatore. Agitare il contenuto fino a quando la miscela è omogenea. Spruzzare la superficie smaltata con questa soluzione, quindi lasciare agire per 10 minuti prima di strofinare con una spugna per rimuovere il calcare.

acqua e aceto

Il secondo passo è versare dell’acqua su tutta la superficie del vetro e poi asciugarlo con un panno e poi un giornale per farlo brillare.

2° consiglio: aceto bianco e bicarbonato di sodio

Avrai bisogno:

  • 2 cucchiai di aceto bianco
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • Un bicchiere di acqua calda
  • 1 vaporizzatore
  • 1 panno
  • 1 spugna

Mescolare gli ingredienti in acqua calda e versare il tutto nel flacone spray. Spruzzare la soluzione sulla superficie da trattare e lasciare agire per circa quindici minuti. Quindi passare una spugnetta per togliere tutto il tartaro incrostato quindi risciacquare con acqua pulita. Termina il lavoro strofinando con un panno pulito.

Per ottenere i migliori risultati, fallo una volta alla settimana.

aceto e bicarbonato di sodio

3° consiglio: carta vetrata a base d’acqua

È una carta che contiene un materiale abrasivo a grana molto fine che non deteriora le superfici. Viene utilizzato sia per la carrozzeria che per il legno e il vetro verniciati.

Per eseguire questa operazione, versare dell’acqua sulla superficie del vetro quindi strofinare con la carta vetrata a base d’acqua. Tutto lo sporco e le incrostazioni incorporati scompariranno. Asciugare con un panno pulito e il gioco è fatto. La superficie in vetro del tuo bagno sarà come nuova.

Carta vetrata

Inoltre, alcuni bagni sono dotati di vasca con tenda in plastica. Questa apparecchiatura rimane vulnerabile alla muffa. Per renderlo frizzante potete usare a questo scopo l’aceto bianco. Inizia sganciando la tenda della doccia e adagiandola nella vasca, quindi inumidendola con acqua. Strofina la tenda con una spugna imbevuta di aceto bianco. Poi mettilo in lavatrice lanciando il programma sintetici o delicati a 30°.