Le piante, oltre ad essere belle per decorare le nostre case, per avere un frutteto e nutrirsene, per respingere o attirare gli insetti grazie alle loro proprietà e per dare un buon profumo agli spazi che abitiamo, sono anche speciali per riempire di ossigeno le stanze . 

Se vuoi avere in casa una vera e propria pompa di ossigeno che purifichi l’aria, che la purifichi e la disintossica, ti consigliamo alcune varietà di piante ideali per questo compito: edera, pothos, lingua di suocera, aloe vera e il ficus. 

Tutte queste piante, oltre ad essere ideali per purificare l’aria, sono ottime per altri motivi e nell’articolo di oggi vi diremo qualcosa in più su di loro in modo che ne abbiate almeno una in casa e che sappiate come dare loro una vita di buona qualità.

 

5- Edera

L’edera è una vera bomba di ossigeno e ne esistono più di quindici varietà. Il più comune può essere piantato sia all’interno che all’esterno. È una pianta che si adatta molto bene alle diverse temperature, che predilige terreni ben drenati, annaffiature frequenti, concimazioni primaverili ed estive, e abitare spazi luminosi.

Questa pianta è super speciale e una delle sue varietà ha la capacità di arrampicarsi fino a trenta metri di altezza. È una pianta che se le dai spazio ne sfrutterà al meglio e penderà lentamente, decorando così tutta la tua parete o recinzione. Oltre ad essere un ottimo filtro delle sostanze indesiderate provenienti dall’ambiente, è anche un valido aiuto per abbassare le alte temperature e proteggerci dal sole.

4-Pothos

Il potus è un altro grande amico per ossigenare i nostri ambienti e per purificare gli spazi che ci circondano. Questa pianta ha una grande capacità di assorbire le tossine dall’aria, lasciando l’area in cui sei più pulita e pura. È anche una pianta di facile manutenzione, motivo per cui si consiglia vivamente di averla in casa.

Per avere un vaso sano e bello dovresti innaffiarlo settimanalmente, metterlo in un luogo dove non riceva luce troppo forte o diretta per evitare che bruci e tenerlo a una temperatura calda. Inoltre è facile tagliarlo per collocarlo in altri luoghi della casa o regalarlo a chi vuoi in modo che possa purificare anche il suo ossigeno.

3- Lingua della suocera

Questa pianta è piuttosto riconosciuta per la sua grande energia e anche per collaborare alla produzione di ossigeno negli ambienti della casa. La lingua di suocera è anche conosciuta come lingua di mucca, lingua di tigre o lingua di gatto ed è molto pratica da avere perché la sua cura è molto semplice.

La lingua di suocera ha la capacità di resistere alle alte e alle basse temperature ma predilige i climi caldi e le sue foglie possono crescere fino a 50 metri di altezza se ha spazio. Non necessita di troppa acqua, a seconda della temperatura con un’annaffiatura settimanale andrà benissimo. Ama la luce forte e costante. E può eliminare varie tossine dall’aria, motivo per cui è altamente raccomandato.

2- Aloe vera

L’aloe vera è un’altra pianta molto speciale per la produzione di grandi quantità di ossigeno durante la notte e anche per le sue proprietà medicinali. Questa pianta, oltre a purificare la tua aria, ti idraterà, ti aiuterà a guarire le ferite e curare le ustioni, tra le altre cose.

È una pianta facile da curare: ha bisogno di una leggera idratazione (il modo migliore per controllare è toccare il suo terreno e vedere se è bagnato, in questo modo saprai se va bene o se ha bisogno di più acqua) e puoi innaffiarlo a goccia. Le piace stare al sole ma non troppo o non direttamente (poiché questo può scottarla) e i climi caldi sono quelli che le piacciono di più. 

1- Ficus

Il ficus è un altro ottimo alleato per generare ossigeno e ripulire le tossine dall’ambiente e ha anche una bellezza estetica unica. È un albero che puoi avere in vaso e si adatterà facilmente ad esso, anche se devi stare attento a potarlo per mantenerlo correttamente. Il momento migliore per questo è in primavera.

È ideale da avere in casa: necessita di luce abbondante, anche se indiretta, e ama i climi caldi . Non sono molto resistenti agli sbalzi di temperatura. Richiedono annaffiature settimanali o bisettimanali, a seconda della stagione. E possono vivere per molti anni se ti prendi cura di loro.