Press ESC to close

8 capi che non dovresti più lavare in lavatrice, secondo un esperto

Il bucato è un compito che richiede molta vigilanza, per evitare incidenti che potrebbero danneggiare il nostro bucato. Per lavare i nostri capi senza rovinarli, la prima domanda che dobbiamo porci è se questo capo si può lavare in lavatrice o meno. Per fare ciò, fai semplicemente riferimento alla sua etichetta e guarda il suo materiale. Per aiutarti, ecco i vestiti che non dovrebbero mai essere lavati in lavatrice.

Prima di lavare un capo, è importante verificare se può essere lavato in lavatrice o a mano. Questo ti impedirà di danneggiare il tuo capo, ma anche di danneggiare la tua lavatrice.

per fare il bucato

Quali vestiti non dovrebbero mai essere lavati in lavatrice?

Secondo Deyan Dimitrov, un esperto di lavanderia, 2 capi non dovrebbero essere lavati in lavatrice.

  • Non lavare in lavatrice un reggiseno

reggiseno

La lavatrice  può indebolire i capi delicati,  come la biancheria intima. Per questo motivo è preferibile il lavaggio a mano. Inoltre, le spalline e i ganci in metallo del reggiseno possono danneggiare il tamburo o  strappare altri capi delicati.  Questo perché possono impigliarsi con altri vestiti mentre il tamburo è in movimento. Senza contare che se i ganci di metallo si incastrano all’interno del cestello, durante un ciclo di lavaggio, il reggiseno può allungarsi eccessivamente  e perdere la forma originale.  Detto questo, lava il reggiseno a mano, ad esempio con  acqua e sapone. Per questo, usate sapone di Marsiglia e un po’ di acqua tiepida, o anche un detersivo delicato, adatto alla biancheria intima. Questo è sufficiente per pulire la tua lingerie  dal sudore e dall’odore corporeo.  Inoltre,  non asciugare il reggiseno con un’asciugatrice. Il calore potrebbe infatti danneggiarne l’elastico e renderlo più propenso ad allungarsi rapidamente. Piuttosto, si consiglia di asciugare il reggiseno all’aria. Per evitare di deformarlo, considera  di appenderlo al centro delle coppe  e non alle cinghie.

  • Non lavare in lavatrice le cravatte

Per mantenere le vostre cravatte e farle durare a lungo, evitate di lavarle in lavatrice. Realizzate in seta, lino o lana,  le cravatte sono generalmente fragili.  Possono essere facilmente danneggiati o deformati se li metti in lavatrice.

Se macchi goffamente la cravatta, la prima cosa da fare è tamponare la macchia con un panno pulito per assorbirla. Evita di strofinare la macchia  per non incorporarla ulteriormente nel tessuto.  Quindi puliscilo a mano.

macchia una cravatta

– Per le macchie di olio o grasso:  cospargere la macchia con farina o talco, lasciare riposare qualche minuto per far assorbire la macchia, quindi spazzolare delicatamente.

– Per macchie di frutta, verdura, inchiostro o trucco:  tampona la macchia con un panno in microfibra imbevuto di succo di limone. Lascia agire e risciacqua.

– Per le macchie di caffè:  immergi un asciugamano in acqua, inumidiscilo con una goccia di aceto bianco e tampona la macchia.

– Per le macchie da bevande alcoliche:  assorbire prima la macchia con un fazzoletto, poi tamponarla con un asciugamano imbevuto di acqua.

Dopo aver pulito la cravatta,  evitare di stirare.  Per lisciarlo  basta passarci sopra il getto del ferro da stiro. Se non hai un ferro da stiro a vapore, avvolgi la cravatta attorno a una bottiglia piena di acqua molto calda e lasciala riposare per qualche minuto. Così eliminerai le pieghe in pochi minuti.

Quali altri indumenti non devono essere lavati in lavatrice?

– Abbigliamento in pelle:  quando è bagnato, l’abbigliamento in pelle perde la sua forma e può diventare anche cartone. Questo vale anche per il camoscio e lo shearling.

– Abbigliamento in pelliccia:  quando è bagnato, il pelo si secca e perde il pelo. Per questo è  da evitare il lavaggio con acqua,  sia in lavatrice che a mano.

– Alcuni capi di lana:  se lavati in lavatrice, i capi di lana possono restringersi, soprattutto in un ciclo ad acqua calda. Infatti,  le loro fibre possono allentarsi a causa dell’acqua calda e stringersi durante la centrifuga fino al punto di restringersi. Il lavaggio in lavatrice può anche infeltrire i vestiti e causare pelucchi antiestetici.

– Capi foderati:  poiché la fodera e il capo non sono realizzati nello stesso materiale,  potrebbero non resistere allo stesso ciclo di lavaggio.

– Abbigliamento in acetato   l’acetato è una seta artificiale che, come la pelliccia,  non resiste all’acqua. L’indumento potrebbe davvero irrigidirsi.

Detto questo, prima di lavare il bucato, è importante prestare attenzione al tessuto. Il materiale del tuo capo ti dirà se può essere lavato in lavatrice.