Press ESC to close

Cimici puzzolenti: 4 segnali d’allarme di un’infestazione domestica

Per eliminare definitivamente le cimici puzzolenti, è importante identificare le loro potenziali aree di raccolta. Tuttavia, poiché sono più discrete rispetto ad altri tipi di cimici, molte case possono esserne infestate senza che i proprietari si accorgano della loro presenza. Ecco 3 segnali per sapere se questi parassiti nidificano nella tua casa.

Se è così difficile identificare queste creature è perché raramente mostrano segni di vita. Non danneggiano le forniture, non ti attaccano e non infestano i tuoi mobili come indicato da Griffin Pest, specialista nella disinfestazione. È facile non rendersi conto che esistono.  Infatti, come specificato in un articolo del quotidiano  Le Monde , queste cimici, dette anche cimici diaboliche, proliferano negli spazi vegetati come giardini, boschi, siepi o anche nelle fessure dei muri e possono trovare rifugio nelle case in inverno. . Tuttavia, non sono imparentati con le cimici dei letti che mordono e succhiano il sangue umano.

La cimice prolifera nelle aree vegetate - fonte: spm

Inoltre si possono fare riferimento a 4 segni che potrebbero testimoniare la loro presenza.

1. L’odore sgradevole

Se le chiamiamo cimici non è per niente. Questi sono dotati di ghiandole odorifere che secernono un odore sgradevole con il quale si difendono. Inoltre, più a lungo permetti alle cimici di prosperare in casa, più forte diventerà l’odore. La buona notizia è che  è proprio questo odore che ti permetterà di localizzarli  o almeno di segnalarne la presenza.

Inoltre, quando una cimice trasuda il fluido maleodorante attraverso le sue ghiandole odorifere, l’odore può persistere in un’area senza la presenza della cimice. L’odore è quindi più un indicatore della sua esistenza  piuttosto che un mezzo per localizzarvi . Individuarli è tanto più difficile in quanto queste creature si nascondono negli angoli più nascosti della casa. Come le lacune negli infissi delle finestre.

Per unire l’utile al dilettevole, potete utilizzare un antico trucco a base di limone per eliminare gli insetti profumando la vostra casa.

2. Alberi da frutta e da verdura colpiti da cimici

Non è noto che le cimici causino danni nelle case. Tuttavia, se hai un giardino, avrai a che fare con i parassiti. Durante l’autunno e la primavera, i danni che possono causare possono essere tanto significativi quanto costosi. Che si tratti di alberi da frutto o di ortaggi,  le cimici dei letti si nutrono praticamente di tutto.

Se notate dei piccoli graffi circolari sui frutti è perché gli insetti li hanno forati per succhiarne la linfa. Questo può anche aiutare a influenzare la crescita delle piante. È quindi probabile che le cimici siano la causa di un giardino  in cui frutta e verdura sono danneggiate  o non crescono correttamente.

Per migliorare la crescita delle vostre piante è bene aiutarsi  con questi 9 consigli per tenere lontani tutti i tipi di insetti.

3. Macchie

Il fluido che fuoriesce dalle ghiandole odorifere delle cimici non si diffonde solo in una zona specifica perché tenderà a lasciare segni sulle superfici con cui gli insetti sono entrati in contatto. Queste macchie sono caratterizzate da macchie di colore marrone o giallo.

Per trovarli bisogna innanzitutto riuscire a individuare il luogo in cui è stato secreto il liquido. In generale, i nascondigli coinvolgono aree come scatole o oggetti piatti  sotto i quali possono penetrare grazie al loro corpo piatto.  Quindi puoi identificare queste macchie attorno a questi nascondigli o sul tappeto o anche sui davanzali delle finestre.

4. Le cimici sono attratte dai luoghi caldi

Le cimici possono secernere il liquido maleodorante anche quando trovano un luogo gradevole e ben esposto al sole in cui rifugiarsi, soprattutto all’interno della casa. Per questo motivo è fondamentale liberarsene il più rapidamente possibile.

cimice 

Come tenere le cimici fuori casa?

Controlla i punti di ingresso:  dopo aver identificato i potenziali punti di ingresso, puoi sigillarli con mastice o ripararli se lo ritieni necessario. Ciò può includere rivestimenti esterni in legno, attorno a prese elettriche, apparecchi di illuminazione, telai di porte o finestre, in particolare quelli che sono spesso esposti alla luce solare.

Esamina l’illuminazione esterna:  puoi sostituire le lampadine attuali con altre che hanno meno probabilità di attirare queste creature. Questi ultimi sono molto attratti dalla luce.

Rivolgiti ai rimedi casalinghi:  Se non vuoi utilizzare prodotti chimici contro le cimici per debellare la loro invasione, è possibile ricorrere a un insetticida naturale. Nelle aree in cui sono presenti le cimici, puoi mescolare acqua calda, aceto bianco e detersivo per i piatti in uno spray e spruzzare la miscela sulle cimici. Questo rimedio è utile anche per eliminare gli insetti verdi o del legno e contro tutti gli insetti dannosi.

Un altro rimedio è aggiungere dieci gocce di olio essenziale di menta in 500 ml di acqua e spruzzare il composto sulle cimici. Inoltre, l’aglio in polvere mescolato con acqua è considerato un repellente per debellarne le infestazioni.

Puoi anche usare un aspirapolvere manuale e usare una punta fine per aspirare le piccole creature indesiderate che si annidano nelle fessure dei muri o delle finestre.

Non confondere le cimici con le cimici dei letti o le pulci dei letti. Ecco come sbarazzarsene.