Coltivare una pianta di peperone per il peperone (Piper nigrum) è molto difficile ma puoi comunque provarci. Il pepe nero è la spezia più popolare, costosa ed essenziale al mondo, è molto costoso ed è anche chiamato “oro nero”.

Il pepe è originario dell’India meridionale ed è ampiamente coltivato lì e anche in altre regioni tropicali come Brasile, Myanmar e Indonesia. L’albero del pepe è una pianta tropicale, cresce principalmente negli stati meridionali dell’India e questi stati hanno un clima molto umido (quasi il 90% della coltivazione mondiale del pepe avviene lì). Ciò significa che il pepe nero ama i climi estremamente umidi dove la temperatura non scende mai sotto i 16° C. È un vitigno dalle belle foglie cuoriformi (come la foglia di betel), cresce su un supporto e ha radici aeree e produce una piccola spiga di fiori bianchi in estate prima di produrre frutti.

Come far crescere il pepe nero dai semi:

È possibile seminare semi di peperone, ma germinano solo semi freschi, i semi sono vitali per un periodo molto breve.

Per propagarlo dal seme, riempi il contenitore con un terriccio di qualità che abbia una buona quantità di materia organica. Usa il dito per fare i fori, ciascuno profondo 1 cm e distanti circa 2-3 cm. Lascia cadere un seme in ogni buca, quindi copri il terreno. Innaffia i semi abbastanza spesso e mantieni il terreno umido.

La pianta del peperone può essere propagata anche per talea.

pianta del peperoneLa piantagione:

Mescolare compost e terriccio nel terreno prima di piantare. Fai un buco nel terreno e pianta le piantine o le piante alla stessa profondità in cui erano cresciute nel vaso precedente. Compattare bene il terreno attorno alla base della pianta per tenerlo nella posizione corretta e annaffiare.

Se pianti in vaso, usa un vaso abbastanza grande poiché le piante di peperone hanno un vasto apparato radicale.

Posizione :

Quando pianti le piante di peperone, ricordati di scegliere un luogo che rimanga umido e che la temperatura si mantenga costantemente intorno ai 24-30°C.

Pavimento :

Le piante di peperone preferiscono terreni fertili, di media argilla che trattengono un po’ di umidità. Un buon drenaggio è sempre essenziale, i terreni impregnati d’acqua possono danneggiare la pianta. Il livello di pH del terreno dovrebbe essere compreso tra 5,5 e 7.

 

Luce del sole :

Cerca un’ombra discreta, un luogo che riceva luce filtrata durante il giorno è ottimale, poiché la pianta può essere danneggiata se esposta a troppa luce solare diretta. Se si pianta in una zona soleggiata, è necessario utilizzare un panno per ombreggiare e filtrare la luce solare almeno al 50%.

Irrigazione:

Assicurati di annaffiarlo bene per mantenere il terreno sempre leggermente umido, il che aiuta a evitare che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra.

Pepe neroUmidità :

La pianta del pepe ama l’umidità, più ce n’è meglio è. Per questo, nebulizzare la pianta abbastanza spesso con acqua fresca. Se stai coltivando il pepe nero in vaso, posizionalo su un sottovaso pieno d’acqua, questo aumenterà anche il livello di umidità.

Pacciame:

Pacciame con materia organica per conservare l’umidità e prevenire le erbacce.

Raccolta dei semi di pepe nero:

I peperoni neri, bianchi o verdi vengono in realtà raccolti da un’unica pianta. Il colore dipende dai diversi gradi di maturazione e da come viene lavorato il peperone.

Se il frutto della pianta del peperone viene raccolto prima della maturità e poi essiccato al sole cocente, dopo l’essiccazione diventa rugoso e nero.

Parassiti e malattie:

La malattia più comune che infetta la pianta del peperone è il marciume radicale, che si verifica a causa dell’eccesso di calore. Nei parassiti può essere attaccato da afidi, lumache e insetti. Fai attenzione agli acari del ragno quando cresci in casa.