Il Fiocco dell’Amore è una pianta che con le dovute cure può vivere per anni, e forse proprio per questo porta questo nome che simboleggia la cosa più bella della vita, l’amore . Questa bellissima pianta è originaria dei tropici e, come in genere accade a tutte le piante, conta più di 200 varietà.

È molto comune che questa pianta venga utilizzata durante una cerimonia di matrimonio e simboleggia l’unione, l’amore e il legame indissolubile della coppia. Pertanto, non è solo durevole e facile da curare, ma ha anche una grande simbologia che la rende una pianta molto richiesta nelle case.

Ma come dicevamo, nonostante sia molto facile da curare, è importante conoscere anche alcune caratteristiche affinché viva in salute e soprattutto per fare in modo che ci regali i suoi bei fiori in determinati periodi dell’anno.

 

Facciamo un legame d’amore in fiore

Ogni pianta di Lazo de Amor ha dal centro della pianta una sorta di bastoncino, chiamato stolone, che cresce molto lungo e dalla sua punta produce fiori molto piccoli, bianchi e belli. Ma sebbene la pianta non richieda molte cure, a volte può non offrire fiori, e questo è dovuto a certe cure che non le stiamo dando.

1 – Meteo

Questa pianta non tollera i climi molto freddi, motivo per cui viene tenuta sui balconi o all’interno delle abitazioni . Se noti che la temperatura scende a più di 7 gradi, ti consigliamo di metterlo in riparazione o al chiuso perché questa temperatura può ucciderlo. Non dimenticare che la pianta è originaria delle zone tropicali, quindi il caldo è la sua temperatura ideale. Tenendo a mente queste indicazioni, la tua pianta fiorirà senza problemi.

2 – Luce

Il Love Bond cresce e si sviluppa molto bene piuttosto in luoghi semiombreggiati, ecco perché si sviluppa molto bene indoor. Puoi posizionarlo vicino a finestre in cui riceve molta luce, ma mai sole diretto. Tieni presente che come qualsiasi altra pianta, non dovrebbe mai essere esposta vicino a dispositivi che generano fonti di energia diverse, come aria condizionata o stufe. Se la posizioni su un balcone, a patto che tu stia attento a non prendere il sole diretto, la pianta crescerà sanissima e ti riempirà di fiori.

3 – Irrigazione

L’irrigazione è fondamentale, è una pianta che richiede umidità, quindi dovresti annaffiarla ogni volta che noti che la terra è asciutta . Non aggiungere mai più acqua, perché le inondazioni possono far marcire le sue radici. Per mantenerlo bene, ti consigliamo di spruzzarlo almeno due o tre volte alla settimana. Cerca di contenerlo in vasi con un ottimo drenaggio. Per i mesi caldi vi consigliamo di porre un concime come l’humus di lombrico, almeno ogni quindici giorni, e con questo favorirete la fioritura.

4 – Riproduzione

Questa bellissima pianta si riproduce attraverso i germogli che essa stessa produce . Noterai il suo aspetto, quando vedrai delle aste un po’ più lunghe della sua estremità, apparirà un nuovo e piccolo legame d’amore. Non tagliarlo se vuoi riprodurlo, appoggia solo questo giovane a terra vicino alla pianta madre e seppelliscilo come se fosse un’altra pianta, solo allora taglierai la verga che lo collega alla sua pianta madre. Se, al contrario, noti che compaiono i germogli e non vuoi riprodurla, tagliali dalla pianta madre, poiché questi germogli le fanno spendere molta più energia del normale e possono indebolire la tua pianta.

Come informazione aggiuntiva, vi diciamo che questo nastro d’amore o pianta del nastro, secondo la NASA, purifica l’ambiente perché riesce a rinnovare l’aria inquinata. Se parliamo di misticismo, è considerata una pianta che genera energia positiva , soprattutto quella a cui si riferiscono le coppie, dando loro durabilità e mantenendo vivi i sentimenti.