Luglio in giardino è un po’ un’arma a doppio taglio, Madre Natura mostra le sue capacità sia nella vigorosa crescita delle vostre colture orticole ma anche nella vigorosa crescita delle erbacce. Mentre ti stupisci di quanto velocemente i tuoi fagiolini si arrampicano sui loro supporti, devi anche meravigliarti di come un’area che hai diserbato 5 minuti fa sia di nuovo ricoperta di erbacce.

All’inizio di luglio ci sono ancora molte colture importanti da seminare, tra cui fagiolini e fagiolini, piselli, barbabietole, carote, rape, rape, cavolfiori, cicorie, indivie, cavoli rapa, zucchine e zucchine. Puoi anche seminare un’ampia gamma di varietà di lattuga per tutta l’estate, inclusi tutti i tipi di lattuga, lattuga a foglia e lattuga, cipollotti e ravanelli.

Se includi le piantine avrai una gamma ancora più ampia di opzioni, piante come broccoli, broccoli viola, cavoletti di Bruxelles, cavoli autunnali, estivi e invernali, fiori di cavolo, sedano, sedano rapa, finocchio, cavolo, porri sono tutti pronti per partire ora quindi c’è ancora molto tempo e opportunità nella stagione.

Semina i semi in una trincea con tempo asciutto:

Come forse saprai, preferisco seminare quasi tutte le colture in vassoi modulari per una successiva semina perché ho un maggiore controllo sulle prime fasi di crescita. Se semini direttamente, e con certe piante non avrai scelta (carote e pastinache), potrebbero esserti utili i seguenti consigli.

Il compost trattiene l’umidità meglio del terreno, quindi quando si avviano i semi con tempo asciutto, è una buona idea scavare una punta da trapano profonda 2 pollici e riempirla con terriccio. I tuoi semi ti ringrazieranno comunque per la facile crescita delle radici, ma il compost rimarrà umido più a lungo dopo l’irrigazione e darà ai tuoi semi un inizio migliore.

Erbaccia il giardino nei giorni di sole:

Se, come me, non ti piace spruzzare diserbanti ovunque, dovrai tenere sgombri i tuoi sentieri e le tue aiuole con l’aiuto di una zappa. Se rimani in cima, zappare è molto facile poiché le erbacce immature sono un gioco da ragazzi da rimuovere. Se alle erbacce viene permesso di diffondere i loro semi, saranno un mal di testa per molti anni. È vero anche il contrario, se previeni la diffusione di semi di erbe infestanti scoprirai che il tuo giardino diventerà più facile da mantenere ogni anno.

Se zappi con tempo soleggiato e asciutto, non hai nemmeno bisogno di raccogliere le erbacce perché si accartocciano rapidamente e muoiono sul terreno. Zappare la superficie del terreno ridurrà anche l’evaporazione con tempo asciutto, il che è utile per ridurre la quantità di acqua necessaria nel giardino.

Innaffia abbondantemente:

È meglio annaffiare abbondantemente al mattino se necessario che piccole dosi durante il giorno perché l’irrigazione profonda sarà molto più vantaggiosa.

L’irrigazione profonda incoraggia le radici più profonde che renderanno la pianta più resistente se il terreno si asciuga mentre l’irrigazione superficiale incoraggia le radici più vicine alla superficie. Le radici poco profonde rendono la pianta più vulnerabile perché lo strato superiore del terreno può perdere umidità molto rapidamente in condizioni climatiche calde e secche, lasciando la pianta appassita. Anche un’annaffiatura leggera in una giornata calda avrà scarso effetto poiché gran parte di essa evaporerà comunque.

Nei giorni con elevata evaporazione, le radici delle piante a foglia larga possono faticare a tenere il passo con l’umidità persa attraverso la traspirazione delle foglie (l’equivalente della respirazione delle piante), portando all’avvizzimento. L’irrigazione potrebbe non aiutare perché la mancanza di umidità nel terreno non è il problema, è solo che il sistema di trasporto dell’acqua delle piante ha raggiunto il suo limite. Noterai che se la giornata è nuvolosa o con l’avvicinarsi della sera, le foglie si riprenderanno man mano che diminuisce la richiesta di umidità.

Rouille di aglio, porro e cipolle

Se coltivi aglio, porri o cipolle, è probabile che la ruggine, una malattia fungina, appaia ora sulle foglie. Non c’è molto che puoi fare per la ruggine, è più diffusa con una scarsa circolazione dell’aria, quindi spazi più ampi possono aiutare, ma ho scoperto che è più o meno inevitabile nel mio giardino.

La ruggine nelle fasi successive della crescita non mi dà fastidio perché non intacca il bulbo dell’aglio o la cipolla e quindi non ridurrà molto la resa. Le macchie di ruggine riducono l’efficienza delle foglie, quindi questo è più un problema all’inizio poiché la crescita del bulbo sarà limitata. All’inizio puoi rimuovere qualsiasi pozione fogliare interessata che lo rallenterà, ma una volta che si è insediato, si tratta solo di conviverci. È peggio quando piove, quindi tutto ciò che puoi fare è pregare per il sole.

Raccolta della frutta:

La raccolta dei frutti di bosco inizia a luglio con ribes e lamponi, attenzione agli uccellini che li amano tanto quanto noi!

Anche i pomodori iniziano a maturare a luglio con pomodorini e pomodorini che iniziano a rotolare, seguiti da pomodori più grandi come bistecca, pomodori neri e altri pomodori costoluti.