Pulire il bagno può essere un compito faticoso e noioso. Ma per preservare un’igiene impeccabile, non puoi evitarlo. Tuttavia, questo rituale di purificazione non deve essere faticoso. Fortunatamente, ci sono molti modi per affrontare il compito senza troppi sforzi. Tendi a sottovalutarli, ma alcuni ingredienti naturali possono farti risparmiare tempo prezioso.

Scopri alcuni consigli semplici, efficaci ed economici per far risplendere e deodorare il tuo bagno!

Largo a rimedi alternativi per pulire il bagno!

Tutti tendiamo a temere di pulire il bagno o addirittura a rimandare il lavoro di routine. Ma, poiché questa stanza è la più frequentata dai membri della famiglia, la sua igiene deve essere irreprensibile. Niente più stanchezza per superare il compito! Se vuoi ridurre la fatica, e allo stesso tempo limitare il costo dei prodotti per la casa, ti sveliamo una panoplia di ingredienti in grado di estirpare in poco tempo lo sporco accumulato nel tuo bagno. Come bonus, si tratta di soluzioni ecologiche ed economiche, la maggior parte delle quali sono già nella tua dispensa.

– Bicarbonato di sodio, un potente detergente

bicarbonato di sodio 8

Con le sue notevoli proprietà smacchianti, sbiancanti e deodoranti, puoi affidarti al bicarbonato di sodio per igienizzare l’intera stanza.

Ecco i passaggi da seguire per applicarlo in modo efficace:

  • In un barattolo o una ciotola, mescola circa 125 g di bicarbonato di sodio e 40 g di sale da cucina. Senza aggiungere acqua in questa fase.
  • Quindi versare alcune gocce di olio essenziale con l’aroma desiderato (menta, abete rosso, limone, ecc.).
  • Quindi, indossare guanti monouso e utilizzare un panno leggermente umido.
  • Ora è il momento di iniziare a pulire tutte le superfici del bagno: cospargi un po’ della tua miscela sul lavandino, sulla vasca, sui rubinetti e sulle piastrelle. Stendere accuratamente con il panno umido (se notate macchie ostinate, dovrete strofinarle con un pennello).
  • Noterete subito l’azione pulente della semplice miscela di bicarbonato e sale , che non avrà nulla da invidiare a quella dei soliti prodotti chimici. Non solo rispetti l’ambiente, ma risparmi anche!
  • Infine, versa la polvere che hai lasciato direttamente nella tazza del gabinetto. È una buona opzione per pulirlo e disinfettarlo. In più, grazie al delicato aroma dell’olio essenziale, profumerai l’ambiente e tutto il bagno avrà un buon profumo!

– Aceto bianco, il versatile alleato domestico

Da parte sua, l’aceto bianco è anche rinomato per le sue proprietà detergenti e disinfettanti. Per motivi di igiene e sicurezza, dovendo disinfettare regolarmente il bagno, l’aceto è il prodotto ideale per prevenire la diffusione di microrganismi dannosi. Inoltre, è molto meno costoso e più rispettoso dell’ambiente rispetto agli articoli per la casa commerciali. Nella misura in cui questi prodotti sono inquinanti, ea volte anche dannosi per la salute, è sempre più giudizioso ricorrere ad alternative naturali per la pulizia. Così, grazie all’aceto bianco , otterrete risultati molto soddisfacenti in tutta sicurezza. Come usarlo per mantenere la tua toilette bianca, pulita e priva di agenti patogeni?

Ecco la procedura da seguire:

  • Basta versarlo generosamente su tutta la superficie della ciotola.
  • Lasciare in posa dai 15 ai 20 minuti.
  • Quindi strofinare bene con una spazzola e risciacquare. Pulizia e lucentezza garantite!

Disincrostanti fatti in casa per il bagno

Quando si tratta di rimuovere le incrostazioni e le incrostazioni di calcare accumulate nel bagno, ci sono varie opzioni efficaci, che vanno dai rimedi chimici a quelli naturali, più o meno rapidi.

Eccone alcuni:

– Aceto bianco e limone

Questi due disinfettanti naturali formano un ingegnoso duo poiché l’acidità che contengono eliminerà rapidamente le macchie di calcare, lasciando una delicata nebbia di limone. Mescolare 125 ml di aceto bianco e succo di limone. Strofinare le macchie con una spugna e risciacquare con acqua.

– Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Questa è una miscela potente che renderà breve il lavoro dell’invasione di scala incorporata nelle varie superfici del bagno. Mescola 1 tazza di aceto e 3 cucchiai di bicarbonato di sodio. Versare la soluzione sulle macchie di calcare e lasciare agire per 30 minuti. Strofinare con cura. Per un effetto ottimale, attendere altri 15 minuti e strofinare nuovamente prima di risciacquare. Le superfici risplenderanno!

– Acqua, aceto bianco e borace

Il borace è un noto prodotto multiuso per la pulizia di varie superfici e oggetti della casa. Lo trovi facilmente in farmacia. Abbinato all’aceto darà più lucentezza al bagno. Per prima cosa versate l’aceto sulle zone squamate e lasciate agire per 20 minuti. Quindi strofinare con un pennello e aggiungere il borace. Lasciare agire per altri 15 minuti e versare un litro di acqua calda.

– Bicarbonato di sodio e acqua ossigenata

Basta mescolare i due ingredienti (circa 100 g di bicarbonato di sodio e 2 cucchiai di acqua ossigenata) per formare una pasta molto efficace da applicare sulle macchie. Strofinare delicatamente e attendere 20 minuti prima di risciacquare con acqua.

– Bicarbonato di sodio, limone e aceto

bicarbonato di sodio e aceto

Concludiamo con questo straordinario trio che eliminerà ogni traccia di tartaro e calcare: mescolate tutti gli ingredienti (mezzo bicchiere di bicarbonato, la stessa quantità di succo di limone e un’altra metà di aceto). Versa dell’acqua calda sul fondo del water e applica la miscela sulle pareti indossando i guanti. Lasciare in posa 2 ore (anche tutta la notte), strofinare con una spazzola, quindi risciacquare con acqua. I tuoi bagni non saranno mai stati così bianchi e pulitissimi!

Come pulire le piastrelle del rivestimento del bagno?

Oltre allo sporco frequente, le piastrelle del bagno accumulano anche tracce di calcare, sapone o muffa. Pertanto, la pulizia non è facile! State tranquilli, riveleremo il rimedio di punta per la pulizia della casa. Grazie a questa miscela, puoi pulire il tuo bagno come un vero professionista.

Ecco i passi da seguire:

  • Mescolate in un contenitore parti uguali di bicarbonato di sodio e aceto bianco: si verificherà una reazione chimica “normale” (genererà vapori, quindi evitate soprattutto di metterlo in una bottiglia di plastica chiusa, perché potrebbe esplodere ed essere pericoloso).
  • Applicare la miscela gradualmente su tutta la superficie piastrellata. Lasciare in posa dai 10 ai 15 minuti. Quindi, rimuovere i residui rimanenti con un panno umido.
  • Quindi asciugare le piastrelle con un altro panno asciutto e pulito. Ed ecco il lavoro! le tue piastrelle sembreranno nuove!