Il limone è noto come un frutto dalle molte virtù. Ricco di vitamine e minerali, è un potente antiossidante per combattere l’invecchiamento cellulare grazie al suo contenuto di flavonoidi e un sano alleato per prevenire alcune malattie croniche. Si usa anche in cosmesi, per consigli di bellezza, in cucina, per la cura del giardino, o anche per pulire la casa.

Usi benefici del limone

I limoni sono potenti deodoranti per ambienti e hanno la capacità di assorbire i cattivi odori in cucina, dove germi e batteri spesso prosperano su determinate superfici. Se stai cercando di pulire l’aria in cucina e diffondere un profumo fresco, il limone è il tuo alleato perfetto!

Prendete un limone di media grandezza e tagliatelo in 4 parti, lasciando i quarti attaccati tra loro. Cospargete con un po’ di sale e lasciate riposare per qualche ora.

Il limone comincerà a diffondere un gradevole profumo di agrumi, eliminando gli odori ostinati nonché eventuali batteri e germi accumulati nell’aria circostante.

Igienizzante per la casa al limone

Per evitare l’uso di disinfettanti commerciali che contengono varie sostanze chimiche che sono spesso tossiche, creane uno tuo usando i limoni.

Avrai bisogno del succo di 3 limoni, mescolato con sale e sapone.

La miscela deve essere versata in un flacone spray. Usalo per disinfettare diverse aree della tua casa.

Lo sapevi che i profumi ci fanno bene?

In Europa i laboratori si sono specializzati nella valutazione delle emozioni generate dagli stimoli dei nostri sensi, non ultimo l’olfatto, come spiega Francis Vial, dottore in neurofisiologia e presidente dell’azienda Emospin: «Nella nostra Nella cultura occidentale, l’olfatto è considerato un senso secondario, mentre è una potentissima leva emotiva e un regolatore chiave del nostro umore. Talmente importante che un episodio di anosmia (perdita dell’olfatto), spesso legata all’ageusia (perdita del gusto), a volte provoca disturbi psicologici. In pratica, ogni profumo ispirato invia istantaneamente un segnale al cervello tramite diversi milioni di neuroni olfattivi. “Produce molti effetti che vengono misurati e analizzati utilizzando una cassetta degli attrezzi di valutazione fisiologica come l’elettroencefalogramma, il dosaggio di cortisolo nella saliva, nei ritmi cardiaci e respiratori o anche nella temperatura della pelle. Ma anche studiando il comportamento, le espressioni facciali, e in particolare la voce”, afferma lo specialista.

Alla ricerca della cotta olfattiva

Sceglieremo ora i nostri profumi in base ai benefici che possiamo aspettarci da loro? Lo facciamo già più o meno intuitivamente, ma è possibile affinare la nostra scelta se sappiamo, ad esempio, che il limone ci dà energia. Che l’arancia riduca la sensazione di stanchezza e che il pompelmo ci invii una ventata di ottimismo. Lavanda? Alcuni sono rilassanti, altri energizzanti. Quanto alla rosa, rassicura e conforta. Puoi anche indossare il casco neurale (Mindcent) offerto in alcune boutique Guerlain. Misura l’impulso elettrico emesso dal cervello al momento dell’olfatto. Annusiamo, alla cieca, quattro universi olfattivi (fresco, floreale, legnoso chypre e orientale), quindi selezioniamo le proposte profumate che meglio soddisfano le preferenze. Sorprendente.