Press ESC to close

Il trucco per pulire l’interno del parabrezza della tua auto senza lasciare aloni

Un parabrezza ben pulito consente una migliore visibilità durante la guida. Ci sono diversi motivi per cui questo si sporca dall’interno: tra gli altri, impronte digitali, impronte di zampe di animali domestici, smog e fumo, sporco e polvere, nonché altri contaminanti ambientali. La pulizia del parabrezza diventa necessaria ma deve essere eseguita senza danni, con il rischio di creare tracce che riducono la visibilità.

Scopri come pulire il parabrezza di un’auto senza lasciare aloni o danneggiare la superficie del vetro!

Come pulire perfettamente il parabrezza?

Parabrezza

Come avrai notato, spesso si formano delle striature dopo aver pulito l’interno del parabrezza. È perché stai usando un lavavetri non adatto? O è dovuto all’uso di salviette di carta? Comunque tu  pulisca il tuo parabrezza  dall’interno, ecco i nostri consigli per farlo bene.

Usa un prodotto fatto in casa per un parabrezza scintillante

Metti l’acqua calda in una ciotola e mescolala con un cucchiaino di detersivo per piatti. Quindi aggiungere qualche goccia di aceto bianco.

Porta due asciugamani in microfibra. Immergi il primo asciugamano nella ciotola della soluzione detergente e mantieni il secondo pulito e asciutto. In alternativa, puoi mescolare questa soluzione in un flacone spray per conservare l’eccesso per dopo.

Strizza l’acqua in eccesso dal panno in microfibra imbevuto, quindi pulisci l’interno del parabrezza della tua auto. Quindi asciugare la superficie con un panno in microfibra pulito e asciutto. Procedere allo stesso modo per i finestrini e il lunotto posteriore.

  • Pre-pulire, pulire e asciugare il parabrezza

Sia che tu scelga un detergente chimico o una soluzione naturale, dovresti prima pulire il parabrezza con un panno in microfibra asciutto.

Fai movimenti circolari, poi movimenti su e giù. Questa pre-pulizia rimuoverà la polvere e altri accumuli in modo che il tuo detergente possa rimuovere più facilmente le macchie ostinate.

Come accennato in precedenza, dovresti pulire il parabrezza della tua auto con un prodotto che sgrassa, come detersivo per piatti e aceto o anche detergente per vetri per auto.

In alternativa, puoi utilizzare giornali o panni in microfibra per asciugare il parabrezza. Fai attenzione a non lasciare soluzioni detergenti aggressive sul vetro: rischi di danneggiare i rivestimenti protettivi o le tinte, soprattutto se la tua auto è esposta alla luce diretta del sole. Infine, assicurati che i residui di detergente siano davvero spariti.

Pulizia del parabrezza: cosa non fare

Pulisci il parabrezza

Volendo pulire troppo bene il parabrezza della tua auto, finisci per fare qualche errore. Per evitarli, ecco i nostri consigli:

  • Non spruzzare il detergente direttamente sul parabrezza. Si rischia  infatti di creare macchie e spostare lo sporco invece di eliminarlo.
  • Non saltare la fase di asciugatura! Questo perché i residui possono rimanere sul parabrezza, anche se si utilizza un detergente specifico per i vetri delle automobili.
  • Dimentica i vecchi asciugamani! Usa invece materiali privi di lanugine come panni in microfibra, ritagli di giornale, salviette di carta, ecc.

Infine, se scopri che ci sono ancora striature e riflessi sul tuo parabrezza, il problema è probabilmente all’esterno del  parabrezza  piuttosto che all’interno. Se necessario, pulire accuratamente l’esterno utilizzando gli stessi metodi sopra menzionati. Non dimenticare di ricontrollare anche i tergicristalli.