Vuoi avere un bel prato quest’estate? Se ti prendi il tempo per prepararti bene e rispetti i corretti periodi di semina, otterrai un risultato strepitoso!

In questo articolo vi spiegheremo come piantare il prato e quali cure dargli affinché possa durare nel tempo .

Come piantare il prato?

Passaggio 1: preparazione del terreno

ritorno terra prato giardino

Prima di poter seminare il prato, devi preparare il terreno. Dovrai prima usare una motozappa per lavorare il terreno in modo superficiale .

Successivamente, devi livellare il terreno rastrellando e rimuovendo zolle, erbacce e pietre .

Completato questo passaggio, bisogna aggiungere un ammendante organico  in modo da nutrire il terreno e renderlo più leggero.

Fatto ciò, dovrai rastrellare nuovamente la superficie per seppellire l’ammendante e rimuovere le erbacce e le rocce .

Passaggio 2: seminare i semi

seminare il prato del giardino

Il tuo semenzaio è finalmente pronto per la semina dell’erba. Ora spargi i semi incrociando le file per una copertura del terreno uniforme e densa . Una volta deposti i semi, si consiglia di passare il rullo per prato per far aderire i semi al terreno e per fornire l’umidità necessaria alla nascita del proprio prato .

Seguendo questi passaggi, avrai preparato il tuo terreno per la semina e presto ti godrai un prato rigoglioso e ben curato.

La preparazione del terreno è un passaggio fondamentale per ottenere un prato sano e un manto erboso di qualità. Se ti prendi il tempo per farlo correttamente, otterrai un risultato soddisfacente.

Quando seminare il prato?

La semina dell’erba al momento giusto è essenziale per ottenere un esterno rigoglioso. I periodi migliori per piantare l’erba sono la primavera e l’autunno .

Scegli un momento in cui il terreno è abbastanza caldo e umido da far germogliare i semi dell’erba . Per la germinazione è necessaria una temperatura minima di 10°C.

Se vivi in ​​una regione fredda, semina il prato tra aprile e fine giugno . Altrimenti, semina tra inizio marzo e metà maggio .

Le stagioni migliori per la semina dell’erba nel nord della Francia sono l’inizio di settembre e la metà di novembre .

In ogni caso primavera e autunno rimangono le stagioni ideali per questo tipo di lavori in giardino.

Tempo di crescita del prato

La semina dell’erba è un processo lungo e delicato. Diversi fattori devono essere presi in considerazione per farlo crescere correttamente.

La temperatura e l’umidità del suolo sono i parametri più importanti da rispettare. Dopo aver preparato il terreno, ci vogliono dai 6 agli 8 giorni per vedere i primi segni di vita. È possibile falciare il prato dopo che sono trascorsi da 15 giorni a 3 settimane.

Se però la semina è avvenuta in autunno, è meglio attendere l’arrivo della primavera per falciare il prato. I primi mesi sono i più importanti perché è lì che il prato inizia a prendere forma.

Tuttavia, il tempo necessario per ottenere l’area del prato desiderata dipende dalle dimensioni del tuo giardino. Potrebbe essere necessario attendere anni per vedere il tuo giardino verde. È importante ricordare che le erbe sono fragili e dovresti evitare di camminarci sopra.

Quanto dura l’erba?

La durata di un prato dipende dalla cura che gli dai. I prati ben curati e nutriti dureranno più a lungo. La falciatura, l’irrigazione e l’applicazione del fertilizzante sono fattori chiave per ottenere un prato sano e verde tutto l’anno. La manutenzione può essere eseguita da un professionista o da soli.

Per avere un prato sano e di qualità è importante rispettare le fasi di preparazione del sito e seminare i semi al momento giusto. Se ti prendi il tempo per curare il tuo prato, puoi goderti il ​​tuo giardino verde per molti anni.