Il riscaldamento è un’apparecchiatura importante che ci permette di riscaldare la nostra casa, soprattutto quando si avvicina il freddo. Ma oltre a far salare la bolletta, il riscaldamento non è privo di rischi per l’ambiente. Fortunatamente, ci sono consigli economici per riscaldare i nostri interni quando il freddo inizia a farsi sentire. Scopri come riscaldare la tua casa senza dover sempre utilizzare il riscaldamento.

Quando il freddo inizia a farsi sentire, la stufa diventa un dispositivo indispensabile per riscaldare le nostre case. Ma, per aumentare la nota sulle nostre bollette elettriche , il riscaldamento non è privo di conseguenze ecologiche sull’ambiente con le sue emissioni ad effetto serra.

Riscaldamento ed emissioni di CO2

Secondo l’Ecological Transition Agency, la quota del riscaldamento nel consumo energetico domestico è del 60% . Il riscaldamento occupa così il primo posto di consumo energetico tra i francesi, oltre ad essere la prima fonte di emissioni di CO2 nelle abitazioni.

Riscaldamento a gas, riscaldamento elettrico o riscaldamento a gasolio, ogni tipo di riscaldamento ha la sua quota di emissioni di CO2. Tuttavia, devi stare attento con la stufa a legna. In effetti, il riscaldamento a legna è certamente considerato il metodo di riscaldamento più ecologico in Francia a causa delle sue basse emissioni di C02, ma emette comunque particelle fini che inquinano l’aria e  danneggiano la salute , quando vengono inalate.

Per quanto riguarda le pompe di calore, hanno un impatto ambientale relativamente basso in quanto utilizzano energia rinnovabile, il che le rende un’opzione di riscaldamento economica ed ecologica.

Come riscaldare la casa senza riscaldamento?

Semplici gesti da adottare quotidianamente ti permetteranno di stare al caldo in casa, limitando le emissioni di CO2 e pagando meno grazie al consumo controllato di energia elettrica.

Chiudi finestre e porte 

La brezza e il freddo penetrano nella tua casa attraverso le finestre. Quindi cerca di chiuderli ermeticamente e renderli ermetici, sigillando le aperture per evitare perdite d’aria.

finestra di calafataggio

Tieni presente che questo non significa che devi tenere le finestre chiuse tutto il giorno. È importante ventilare l’interno ogni giorno. Assicurati di aprire le finestre durante il giorno per 5 minuti, soprattutto quando la temperatura esterna supera la temperatura interna.

L’aria passa anche sotto le porte e attraverso i loro telai, da qui l’importanza di sigillarle. Per questo, installa un fondo della porta o semplicemente un asciugamano nella parte inferiore della porta.

fondo porta

Per evitare correnti d’aria che raffredderanno i tuoi interni, chiudi le porte delle stanze che non utilizzi, soprattutto se disponi di ampi spazi. Questo ti aiuterà a ridurre la perdita di calore ed evitare che il freddo si disperda in tutti gli angoli della casa.

Suggerimento:  per evitare la dispersione di calore attraverso il terreno, considera l’installazione di un tappeto o di un tappeto nelle stanze della tua casa. I tappeti ti permetteranno anche di tenere i piedi al caldo. Per fare questo, installa tappeti di colore scuro nelle stanze soleggiate della casa in modo che possano assorbire il calore del sole durante il giorno.

contare sul calore del sole 

Il sole è una fonte di calore naturale da non trascurare. I raggi del sole ti aiuteranno a riscaldare i tuoi interni senza dover sistematicamente utilizzare il riscaldamento e quindi a ridurre il tuo impatto sull’ambiente.

Per fare questo, installa barriere fotoelettriche sulle finestre delle stanze più soleggiate della casa. Queste tende permetteranno ai raggi del sole di filtrare attraverso le finestre e riscaldare la tua casa.

Puoi anche, se puoi, togliere le tende alle finestre che ricevono più luce solare, con l’obiettivo di evitare tutto ciò che può ombreggiare le stanze della casa.

luce del sole

Per quanto riguarda le finestre che non ricevono i raggi del sole, considera l’installazione di grandi tende termiche per bloccare le correnti d’aria.

Se stai cercando una fonte di calore diversa dal sole, puoi pensare alle candele. Questi possono produrre una notevole quantità di calore,  oltre a profumare la tua casa  e contribuire alla sua decorazione. Tuttavia, fai attenzione a dove tieni le candele e controllale per evitare incidenti. Il camino rimane anche una possibile opzione per riscaldare i tuoi interni.

candele

Prepara del buon cibo 

Cucinare ti permetterà di riscaldare la tua cucina, ma anche il tuo corpo. Infatti, quando fa freddo, il nostro dispendio energetico aumenta, poiché il nostro corpo brucia calorie per mantenere il calore corporeo a 37°C. È per questo motivo che a volte abbiamo più appetito in inverno! Mangiare bene permetterà al corpo di stare al caldo!

forno

Così, grazie a questi semplici consigli, potrai riscaldare la tua casa quando inizia a fare freddo in autonomia, senza dover accendere il riscaldamento a breve.