Qualunque cosa si dica, l’ombrellone è sicuramente il miglior investimento in questo periodo dell’anno per trascorrere una bella giornata in spiaggia. Bisogna comunque scommettere su un articolo di buona qualità, resistente e solido. Per proteggersi dai raggi UV e trascorrere un momento in tranquillità, è l’alleato ideale durante la stagione estiva. Ma nessuno è immune da certi inconvenienti: finché ci sono poche raffiche di vento, devi essere molto vigile perché il tuo parasole può cadere su di te senza preavviso o su un tuo parente. Peggio ancora, potrebbe volare in alto e giocare sulla sabbia, ferendo i tuoi vicini in spiaggia. Niente paura, grazie a questi piccoli accorgimenti il ​​vostro ombrellone non si sposterà!

Alcuni consigli per evitare che il tuo ombrellone voli via in spiaggia

Un ombrellone in spiaggia

logo pinterest

Un ombrellone in spiaggia – fonte: spm

Innanzitutto il modo migliore per evitare questo genere di inconvenienti è acquistare uno spuntone di plastica che si infissi nella sabbia. Puoi trovarlo online o in qualsiasi negozio di spiaggia accessibile in tutte le zone costiere. Senza dubbio, questo è il metodo più giudizioso per inchiodarlo correttamente alla spiaggia.

Certo, la scelta dell’ombrello è spesso difficile perché ce ne sono di tutte le forme, di tutti i colori e di tutti i prezzi. Tuttavia, ti consigliamo di preferire i modelli più ottimali con due barre nella parte superiore, che vengono utilizzate per girare e guidare lo spiedo in profondità nella sabbia. Optando per questo tipo di ombrellone, assicurati che non voli via facilmente e che ti duri tutta l’estate. Inoltre, per sicurezza, puoi anche inumidirlo leggermente prima di incollare lo spiedo e l’ombrellino.

Come regola generale, la maggior parte delle persone mette un cumulo di sabbia attorno al proprio ombrello per evitare che si sposti. In realtà non ha molto effetto, ma per sicurezza è meglio adottare tutte le precauzioni per evitare possibili incidenti. Inoltre, tieni presente che quando c’è molto vento in riva al mare, la parte convessa dell’ombrellone deve esercitare una resistenza. Pertanto, prima di inchiodarlo, osservare sempre da dove arriva l’aria per posizionarlo correttamente.

Altro accorgimento interessante: prendete un  sacchetto di plastica , riempitelo di sabbia, sassolini o quello che vi sembra pratico per dargli più peso e appendetelo a uno dei pali dell’ombrellone. Con tutto ciò, ci vorrebbe davvero una tempesta mostruosa per farlo decollare!

Come prendersi cura dell’ombrellone estivo?

Un ombrellone in spiaggia

logo pinterest

Un ombrellone in spiaggia – fonte: spm

Tra polvere, sabbia, insetti e inquinamento, il tuo ombrellone finisce per sporcarsi molto velocemente. È quindi necessario pulirlo frequentemente. Va quindi spolverato e rimosso ogni residuo secco con uno spazzolone o una scopa di paglia di sorgo.

Se ritieni che sia necessaria una pulizia profonda, procurati:

· Una spugna e una spazzola con setole morbide.

· Sapone o detergente incolore a pH neutro (possibilmente ecologico) che lascerete agire per qualche minuto.

· Attenzione: la candeggina diluita e il tricloroetilene devono essere usati con parsimonia solo su macchie ostinate, per evitare di scolorire o danneggiare il materiale dell’ombrellone.

· I componenti in legno, acciaio e/o alluminio degli ombrelloni possono essere lavati anche in acqua fredda e con idonei detergenti.

Rimuovi la muffa dai tessuti sintetici

Sì, anche il tuo parasole può essere vittima di macchie marroni, nere o verdastre, i colori caratteristici della muffa. State tranquilli, è possibile eliminarli velocemente con il seguente metodo: diluite 1 bicchiere o 1 tazza di candeggina (circa 200-240 ml) in 4 litri di acqua calda  e strofinate con cura. Sciacquate poi con una spugnetta imbevuta di acqua fredda o con il tubo di gomma che usate per innaffiare il vostro giardino.

Altre Raccomandazioni

· Puoi anche applicare del bicarbonato di sodio per neutralizzare eventuali cattivi odori causati dalla muffa. E, facoltativamente, per il pretrattamento, puoi unire il sale grosso con acqua tiepida. Questi sono rimedi naturali ed ecologici!

  • La spazzola a setole dure ti aiuterà a rimuovere efficacemente le macchie, ma usala con attenzione, perché potrebbe danneggiare le fibre del tessuto del tuo ombrellone.