Freddo gelido, neve, temperatura prossima a 0°… Non puoi fare a meno della tua stufa elettrica? Ti capiamo. È molto pratico per riscaldare la casa in inverno e avere un’atmosfera avvolgente e confortevole. Ma se non sai come usarlo correttamente, rischi di avere sempre freddo e, inoltre, di metterti in serio pericolo. Scopri i 9 errori che devi assolutamente evitare quando lo accendi! Segui la guida.

Hai appena acquistato una stufa elettrica? Allora stai sicuramente cercando una soluzione efficiente ed economica per riscaldare i tuoi interni. Buona idea, ma è fuori discussione installare il tuo nuovo dispositivo quest’inverno senza prendere alcune precauzioni. Abbiamo tutto per te.

Consigli per il riscaldamento: 9 errori da non fare con un termosifone elettrico

Fa un freddo pungente e vorresti solo coprirti dalla testa ai piedi per non provare di nuovo quella spiacevole sensazione. A casa, è il riscaldamento elettrico che lasci; il freddo gelido obbliga! Ma per stare nella massima comodità senza correre rischi inutili, bisogna evitare questi  comuni errori d’uso.

1. Posizionare il riscaldatore elettrico su una superficie instabile

Riscaldatore elettrico acceso

Per installare correttamente il tuo radiatore nella tua camera da letto o nel soggiorno, devi assicurarti di installarlo su una superficie piana e stabile. Altrimenti, questo porta a vibrazioni all’interno del radiatore e rumori fastidiosi che potrebbero invadere la tua vita quotidiana. Inoltre, potrebbe ribaltarsi in qualsiasi momento e provocare un incendio. Suggerimento: devi assicurarti che il tuo dispositivo contenga una funzione di sicurezza. Un’altra precauzione per l’uso: evitare di posizionare il dispositivo vicino a oggetti infiammabili (tende, tappeti, carte, mobili, ecc.). La prudenza è la madre della sicurezza!

2. Usa il termosifone per asciugare i vestiti

Come avrai capito, il radiatore può fare molti danni se installato in modo errato. Anche usarlo per  asciugare  velocemente il bucato è un errore. Poiché l’aria calda non può più circolare liberamente, aumenta il rischio di surriscaldamento, scosse elettriche e persino incendi. Scegli invece uno stendibiancheria riscaldato. Più sicuro ed efficiente!

3. Collegalo vicino alle aree di traffico

Stufa elettrica

Se hai appena collegato il tuo dispositivo elettrico, assicurati che non blocchi la strada. In altre parole, mettilo in un angolo della casa dove sarebbe quasi impossibile farlo cadere. In questo modo riduci al minimo il rischio di scottature. Per godertelo in sicurezza, posizionalo in un luogo sicuro, consentendo all’aria di circolare liberamente e di essere distribuita uniformemente. Buono a sapersi !

4. Dormi con la stufa elettrica accesa!

Un termosifone lasciato acceso  in camera da letto non è privo di conseguenze. Sebbene possa tenerti al caldo per lunghe ore, questo dispositivo è spesso causa di incidenti. Meglio spegnerlo prima di andare a letto. E se adotterai questo approccio, risparmierai energia e guadagnerai anche preziosi euro a fine mese. Ti proteggi ma salvi anche il portafogli! È più intelligente.

5. Utilizzare una prolunga per attivare il riscaldatore

Estensione

Perché funzioni bene, un riscaldatore deve essere collegato direttamente a una presa a muro. Quindi non usare una prolunga. Anche se lo trovi conveniente, non è certo  la scommessa più sicura! Questo cavo elettrico, infatti, non è progettato per sostenere il carico elettrico necessario al funzionamento del riscaldamento. Di conseguenza, il tuo dispositivo potrebbe surriscaldarsi in qualsiasi momento. Fai attenzione a questo dettaglio!

6. Attenzione al radiatore difettoso!

Se hai il minimo dubbio sul corretto funzionamento del tuo radiatore, smetti immediatamente di usarlo! Questi tipi di dispositivi causano problemi se il cablaggio è danneggiato o il dispositivo è in cattive condizioni. Possono verificarsi lesioni e scosse elettriche e sarebbe un peccato arrivare a questo.

7. Non acquistarlo da un rivenditore di fiducia

Acquisto radiatore

Hai deciso di acquistare un nuovo radiatore più efficiente per riscaldarti quest’inverno? Buona iniziativa! Ma devi assolutamente rivolgerti ad un rivenditore di fiducia… Se non stai effettuando l’acquisto direttamente dal produttore, recati presso un negozio specializzato o convenzionato. Saprai se il prodotto che stai pensando di acquistare è sicuro. Una garanzia più lunga e una consulenza su misura per le vostre esigenze saranno offerte in loco.

8. Non assicurarsi che il rilevatore di fumo funzioni

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla sicurezza durante l’installazione del riscaldamento elettrico nella tua casa… Innanzitutto controlla se il tuo rilevatore di fumo è posizionato nel posto giusto e che funziona correttamente. Porta anche un estintore portatile. E se noti segni di fumo o odori insoliti, è qui che entri in gioco tu… Interrompi l’alimentazione principale e contatta un tecnico il prima possibile.

9. Non lasciarlo alla portata di bambini e animali

Gatto e cane accanto al termosifone

Se hai un animale domestico, probabilmente sai che è attratto dagli angoli più caldi e confortevoli della casa. Tuttavia, il calore emesso da un termosifone può essere molto pericoloso per il tuo micio e ferirlo. Lo stesso per i bambini piccoli. Assicurati di tenerlo fuori dalla loro portata.

Come riscaldare la casa in modo efficiente con una stufa elettrica?

Riscaldare la tua casa in modo efficiente ed economico può sembrare complicato. Il radiatore deve adattarsi alle tue esigenze ma anche permetterti di risparmiare sulla bolletta della luce. Ti proponiamo alcune semplici regole che puoi seguire:

  • Evitare di utilizzare il termosifone per riscaldare più stanze contemporaneamente o come unica alternativa al riscaldamento centralizzato. Sarà più efficiente ed economico utilizzarlo solo nella stanza che occupi; ti riscalderai meglio, sii sicuro e certo.
  • Non dimenticare di chiudere le tende o le persiane non appena scende la notte per mantenere caldo il tuo alloggio. Le correnti d’aria fredde nella parte posteriore e la perdita di calore saranno meglio controllate.

Buone abitudini che devono essere adottate quotidianamente e che aiutano a risparmiare sulla bolletta energetica. Non aspettare a seguirli! Ne uscirete vincitori, con pochi euro da mettere da parte!

Chi chiamare per risolvere un problema con il riscaldatore elettrico?

Se hai un problema con il tuo riscaldatore elettrico, dovresti iniziare contattando il suo installatore o produttore. Se è ancora in garanzia, quest’ultima si occuperà personalmente delle riparazioni. Fornirà inoltre utili suggerimenti e informazioni sul funzionamento del dispositivo. Se il problema persiste e, a meno che tu non ricopra il ruolo di riparatore di radiatori (cosa che sconsigliamo), non esitare a rivolgerti a un professionista qualificato. Quest’ultimo potrà effettuare le riparazioni necessarie, in tutta sicurezza.

Ora che avete conosciuto gli errori comuni nell’uso del termosifone, cari lettori, tocca a voi applicarli!