Sei un fan come noi dello zenzero? Se la risposta è sì, allora sicuramente ti sarai imbattuto più di una volta nel problema della durabilità e/o di come conservarlo, poiché è una delle cose più difficili da ottenere con questa grande radice. Nell’articolo di oggi ne parleremo in modo che tu possa far durare lo zenzero più a lungo e in buone condizioni.

Lo zenzero è una spezia eccellente che ci fornisce una grande quantità di sapore, aroma e benefici per la salute, motivo per cui ci piace così tanto e vogliamo sfruttare al meglio le sue proprietà. Quando lo acquistiamo, di solito si presenta in un formato grande e quando lo usiamo per pasti o infusi, di solito ne usiamo solo una piccola porzione.

Questo ci rende necessario tagliarlo, dividerlo e salvarlo per la prossima volta. Ma qui sorge la grande domanda: come possiamo salvarlo correttamente? Continua a leggere!

1- Conservalo nel congelatore

Molte persone tengono lo zenzero in frigorifero, ma forse quello che non sanno è che lì durerà solo 2 o 3 settimane. D’altra parte , se lo tieni nel congelatore o nel congelatore, durerà molto più a lungo. È molto semplice farlo.

Puoi tagliare piccoli pezzi di zenzero e puoi anche tagliare fette molto sottili da usare quando ne hai bisogno. Hai anche la possibilità di conservare piccoli sacchetti di zenzero grattugiato. Tutto dipende da come lo usi. Ma nel congelatore può durare 3 mesi. Una raccomandazione è quella di avvolgere lo zenzero nella pellicola trasparente (carta di plastica), questo lo aiuterà a conservarsi meglio.

2- Tienilo sulla terra

Un’opzione facile che puoi fare se hai dei vasi dentro o vicino alla tua cucina è conservare la radice nel terreno. Questo modo non è il più convenzionale ma è altrettanto efficace degli altri. Ti basta un piccolo vaso con terriccio ben aerato (può contenere perlite o qualcosa di simile che si occupi di arieggiarlo).

E l’unica cosa che devi fare dopo aver usato lo zenzero è rimetterlo sotto terra. Ricorda ogni volta che devi usarlo di nuovo che è lì. È anche conveniente tagliare il pezzo che ti serve e sbucciarlo e lavarlo per usarlo. Per ora, il pezzo che rimane sotto terra rimarrà in perfette condizioni in modo da poterlo utilizzare la prossima volta.

3- Conservalo sott’olio

Questa opzione serve solo per usare insieme olio e zenzero , ad esempio per un’insalata, una torta, un po’ di pasta e altro ancora. L’opzione che puoi fare per far durare più a lungo lo zenzero e puoi usarlo nelle tue ricette è conservarlo sott’olio. Per fare questo , dovete grattare o tagliare lo zenzero a pezzetti e metterlo in un contenitore adatto alla cottura insieme all’olio. 

Una volta che avrete il barattolo pieno d’olio e con dentro lo zenzero, dovreste lasciarlo in forno per 2 ore ad una temperatura di 65-70ºC. Quando lo rimuovi da lì, devi aspettare che si raffreddi e conservarlo in un barattolo o bottiglia per riutilizzarlo in seguito. Può durare circa 6 mesi in questo modo.

4- Tienilo disidratato

Questa è un’altra opzione all’interno della gamma per conservare lo zenzero e farlo durare più a lungo. Sebbene le sue proprietà salutari siano diminuite in questo modo, è molto efficace. Il modo più semplice per farlo è disidratarlo nel forno o nel microonde.

Per fare questo, devi tagliare pezzi sottili di zenzero e metterli in una teglia o in un contenitore adatto al forno o al microonde. Dovresti lasciarlo lì per qualche minuto finché non perde tutta la sua acqua e diventa croccante e asciutto. È conveniente farlo a temperatura media per evitare che si ribalti e bruci.

5- Tenerlo candito

Questa opzione, oltre a conferire durabilità allo zenzero, aggiunge sapore e permette di utilizzarlo per le ricette più ricche. Avrai bisogno di quattro volte la quantità di zucchero rispetto allo zenzero che hai, acqua, due pentole e un barattolo per conservare la marmellata.

Dovrete tagliare lo zenzero a pezzetti e metterli in una pentola con acqua finché non diventa tenero (può volerci circa un’ora). Parallelamente, in un’altra pentola bisogna aggiungere lo zucchero e l’acqua generando uno sciroppo.

Fatto ciò, dovrete mettere lo zenzero all’interno dello sciroppo e attendere che si asciughi (può volerci un’ora e mezza o due) e poi quando il liquido sarà evaporato, lo zenzero sarà candito pronto per essere conservato e durare più a lungo.