Il giardinaggio è molto più facile di quanto sembri. Per una buona ragione, da pochi semi puoi raccogliere un numero illimitato di mandarini. Quindi ecco come raggiungerlo.

Se hai un giardino o un orto, puoi coltivare e raccogliere i mandarini facilmente, con pochi semi.

Come raccogliere mandarini illimitati da pochi semi?

Il frutto più consumato durante i mesi invernali, i mandarini sono facili da coltivare. Unico inconveniente,  bisogna aspettare diversi anni prima di poterle raccogliere, ovviamente armandosi di pazienza . Nella maggior parte dei casi bisognerà attendere dai tre ai dieci anni prima di poter raccogliere questo agrume. Tuttavia, e per coltivarli, è importante rispettare alcuni passaggi per poterli raccogliere all’infinito.

Mandarini

Pinterest

Mandarini. Fonte: spm

1-Conservare i semi di mandarino

Si consiglia di conservare alcuni semi di un succoso mandarino. Dopo averle raccolte, lavatele delicatamente e fatele asciugare su carta assorbente . Inoltre, si consiglia di piantarli in primavera o all’inizio dell’estate. Se vuoi conservarli, puoi metterli in un contenitore ermetico.

2-Semina i semi di mandarino

Puoi seminare i semi in un vasetto profondo 10 centimetri, un seme per vaso, riempito con terriccio umido. Sarà poi necessario annaffiare i semi con una soluzione a base di alghe per favorirne la crescita.

3-Mantieni i semi al caldo

Se si vogliono ottenere i migliori risultati,  si consiglia di posizionare i vasi in una  serra calda  o metterli in una scatola di gommapiuma ricoperta da una lastra di vetro o plastica . Il contenitore va inoltre posizionato in un luogo ben illuminato in modo che i semi crescano più velocemente, evitando al tempo stesso di esporli alla luce diretta del sole.

4-Ricordati di annaffiare bene i semi

Per raccogliere buoni mandarini illimitati,  ricordati di cospargere il terreno con acqua, per quanto possibile, in modo che non si asciughi . Dovrebbe essere umido e non inzuppato. Per fare questo, usa un annaffiatoio. La germinazione avviene dopo 7 o anche 10 giorni.

5-Lascia che i tuoi semi crescano al loro ritmo

Se vuoi  avere una buona crescita, è consigliabile annaffiare i tuoi semi con fertilizzante liquido ogni due settimane quando il clima è caldo . Inoltre, ricorda di posizionare il vaso in un luogo riparato dal sole. Se i tuoi semi sono stati piantati all’aperto, assicurati di annaffiarli regolarmente poiché potrebbero seccarsi più rapidamente.

6-Proteggi le piantine dai parassiti

Per evitare che  le tue piantine vengano attaccate  da lumache o lumache,  investi in pellet esca per respingere questi parassiti . Inoltre, ricordati di monitorare costantemente la tua piantagione, per assicurarti che non siano vittime di altri parassiti, ovvero afidi e bruchi.

7-Rinvasa la tua pianta

Puoi  posizionare la tua pianta  in terriccio fresco o in un contenitore più grande, a patto che le piantine abbiano raggiunto dai 10 ai 15 centimetri di altezza . Man mano che cresce si può optare per un contenitore sempre più capiente, dove possano prendere posto le radici dell’albero di mandarino.

8-Pianta un albero di mandarino nel tuo giardino

Dopo due anni di crescita, senza dubbio noterai che la tua piantina è diventata un arbusto abbastanza forte da poter essere piantato in giardino. In caso di dubbio,  puoi continuare a  coltivarlo nel suo vaso fino a raggiungere i 30 centimetri di altezza .

9-Raccogli i mandarini

Sarai in grado di raccogliere i tuoi frutti dopo 4-7 anni. È da questo momento che scoprirai che il tuo arbusto è fiorito e ha potuto produrre molti mandarini.

Cesto di mandarini

Pinterest

Cesto di mandarini. Fonte: spm

Come avrai capito, dovrai adottare i gesti giusti e avere pazienza, per raccogliere mandarini illimitati.