Ora che l’inverno è finito, non so se è capitato a voi, ma nel mio caso c’è una radice che non ha smesso di accompagnarmi per tutta la stagione. Speziato, caldo, di quei sapori che si distinguono . Hai notato di chi sto parlando?

Se quest’inverno ti è piaciuto il tuo infuso di zenzero e sei curioso di sapere da dove provenga quella radice, oggi condivideremo l’argomento della germinazione delle radici dalla stessa radice . Radice, stessa radice… ma cosa sta dicendo questa ragazza? Proprio come sembra, sembra uno scioglilingua ma è molto più facile di quanto si immagini.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, lo zenzero può essere riprodotto con un pezzetto di quello che solitamente acquistiamo al supermercato. E oggi siamo fortunati perché i materiali di cui abbiamo bisogno sono quelli che troviamo nella nostra cucina . Sei pronto per imparare un nuovo modo di germinare?

 

 

Materiali necessari

 

  • radice di zenzero
  • Sacchetto di plastica
  • Contenitore dell’acqua
  • Coltello
  • piccola pentola
  • Terreno fertile
  • piccola bottiglia d’acqua

Passo dopo passo

 

 

  1. Disinfetta il tavolo e i materiali che utilizzerai con l’alcol che abbiamo in casa. Questo passaggio è importante per prevenire futuri funghi.
  2.  La prima cosa che farete è tagliare in piccoli pezzi la radice che avete appena acquistato dal vostro amico fruttivendolo. Il motivo per cui sono piccoli è perché assorbono meglio l’umidità necessaria per germogliare.
  3.  Quindi devi mettere i pezzi nel contenitore con acqua. Lasciali per circa 6 ore in modo che possano assorbire quanta più acqua possibile.
  4.  Una volta bagnati a sufficienza, inserisci i pezzi nel sacchetto di plastica che avevi già selezionato. Le borse con chiusura lampo sono fantastiche!
  5. Chiudete il sacchetto di plastica cercando di lasciare meno aria possibile e riponetelo in un luogo buio e fresco . L’armadio nella tua camera da letto è un luogo ideale in quanto fornisce anche calore.
  6. Lasciare in deposito per circa due settimane affinché i pezzi di radice inizino a germogliare.
  7.  Trascorso tale tempo, apri la busta e conferma che i primi germogli hanno cominciato a comparire.
  8. Questo è il momento in cui grido di gioia!
  9. Scegli le gemme migliori . Ricorda che ognuno sarà una pianta, nel caso ne avessi più di uno nello stesso pezzo devi tagliarlo per formare una nuova pianta.
  10.  Hai già i tuoi germogli, quindi ora tutto ciò che devi fare è piantarlo. Riempite il vaso con del terriccio fertile (in casa, siccome ho il compost, lo mescolo con il terriccio che prendo dall’orto e rimane un substrato ricco di sostanze nutritive).
  11. Prendi il pezzo e ricoprilo di terra, esponendo un po’ il germoglio. È necessario che non sia coperto, così la luce del sole farà crescere la tua pianta.
  12. Ora è il turno della bottiglia d’acqua, forare il coperchio in modo da avere un annaffiatoio fatto in casa ideale per le piantine. Bisogna mantenere sempre il terreno umido perché essendo un vaso piccolo tende ad asciugarsi più velocemente.
  13. Dopo 8 giorni vedrai emergere lo stelo della tua prima pianta di zenzero. È molto importante mantenere l’umidità della terra!
  14. Dopo 15 giorni comincerai a vedere le prime foglie, queste si chiamano cotiledoni e saranno le prime a cadere quando appariranno molte più foglie.
  15.  Dopo 25 giorni sarà pronto per il suo trapianto nel luogo definitivo di tua scelta. Ricorda, se è in vaso deve essere profondo almeno 40 cm e avere una bocca larga poiché questa radice cresce orizzontalmente. Bisogna aspettare dai 10 ai 12 mesi per la raccolta, asportando il terreno per estrarre i germogli che affiorano in superficie. Ora sei pronto per aggiungere questa coltura non tradizionale al tuo giardino!